Pietro Fabro o l’arte del montaggio


Del Memoriale si conservavano, fino adesso, dodici versioni, alcune mutile e di diverso valore. Nell’incessante lavorio della catalogazione del nostro posseduto abbiamo individuato una tredicesima edizione latina e completa che, dopo una prima osservazione, presenta varianti rispetto al Mem. I, integrale e latino conservato in ARSI. Continua a leggere

Monumenta: nuove declinazioni


Riproporre oggi il termine Monumenta per identificare la pubblicazione di una nuova serie di documenti potrebbe apparire anacronistico. Diverso è infatti il contesto di riferimento del sistema storiografico di questi Monumenta. La selezione di fonti che si includono in GATE è in funzione di una descrizione della prima modernità. Tramite queste fonti sarà possibile individuare le distinzioni direttrici a partire dalle quali quella società si auto-osservava. Continua a leggere

L’impronta del censore


Fu il superiore generale Claudio Acquaviva (Atri 1543 – Roma 1615) che organizzò la macchina censoria che doveva ridurre al massimo la diversità, cioè, la complessità con il susseguente aumento della contingenza. Le regole saranno una formula di contingenza che cercheranno di contenere altre possibilità rispetto a quelle attualizzate al momento, per ridurre il rischio della sorpresa o della delusione. Continua a leggere