Ancora un’altro “stamposcritto” del XVI secolo


Questo slideshow richiede JavaScript.

Il codice APUG 3279 (link alla catalogazione dettagliata in MANUS on line) databile alla metà del XVI secolo con testi manoscritti attribuibili tra gli altri ad Ignazio di Loyola, Francesco Borgia e Claudio Acquaviva, è un altro esempio di una ibridazione tra testo manoscritto e testo a stampa che nei fondi antichi conservati in APUG è sempre meno un’eccezione: un oggetto che potremmo definire con un neologismo stamposcritto.

Contiene:

  • due cinquecentine stampate nel Collegio Romano: le Regole della Compagnia del 1582 riccamente glossata e il Compendio dei privilegi del 1586
  • una piccola incisione incollata a p. 49 del primo stampato raffigurante S. Bernardo
  • una serie di testi manoscritti attribuibili alla stessa mano che commenta l’edizione.

Irene Pedretti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...